CAP Apriballe

CAP
  • Materiali processabili: Fibre naturali e sintetiche vergini e rigenerate
  • Produzione oraria: 500 - 1000 - 1500 kg/h
  • Larghezza di lavoro: 1450 - 1850 - 2500 mm
  • Potenza installata: CAP/1450: 6.84 kW; CAP/1850: 6.84 kW; CAP/2500: 7.59 kW
  • Dimensioni di ingombro: CAP/1450: 6320 x 1950 x 3190 (H) mm; CAP/1850: 6320 x 2350 x 3190 (H) mm; CAP/2500: 6320 x 3000 x 3190 (H) mm
  • Installate nel mondo: 45 unità
Descrizione Macchina

L’Apriballe CAP è utilizzato negli impianti di mescolatura per alte produzioni (fino a 1000 kg/ora per ogni stazione) abbinato ad un tappetino di pesatura, garantisce una buona precisione (± 3%).
Viene impiegato per l’apertura automatica di balle di fibre nuove o rigenerate, e loro alimentazione volumetrica.
II modello CAP si differenzia dal modello CAB nei seguenti punti:

  • La parte frontale della macchina e dotata di un sistema di scarico volumetrico a parete battente, composto da una parete fissa e una parete vibrante
  • L’ampiezza della camera formata dalle due pareti, può essere regolata manualmente senza arresto della macchina, da 100 fino a 210 mm
  • Su richiesta può essere installato un inverter di frequenza sul motoriduttore che regola l’oscillazione della parete per variarne il periodo
  • L’ampiezza di oscillazione della parete vibrante è regolabile
  • II livello di materiale fra le due pareti è costantemente assicurato da una fotocellula con timer
  • II cilindro pressalana è comandato da motoriduttore di comando indipendente.